| |     ћирилица | latinica  
Home
Corona virus – modifica del Decreto del Governo della Repubblica di Serbia

Si comunica che il Governo della Repubblica di Serbia, nella Seduta del Governo, tenutasi il 14 marzo u.s., ha emanato il Decreto che modifica il Decreto di proclamazione della malattia COVID-19 causata dal virus SARS-CoV-2 della malattia infettiva, punto 4 del Decreto, ed al fine di impedire la diffusione di questa malattia infettiva sul territorio della Repubblica di Serbia, il quale stabilisce divieti nei confronti dei cittadini stranieri che provengono dai paesi, ovvero dai territori in cui la trasmissione della malattia COVID-19 è intensa, ossia dai focolai dell’epidemia, ed in particolare: dalla provincia di Hubei nella Repubblica Popolare di Cina, dalla città di Daega e dalla Provincia di Geyeongsang della Repubblica di Corea, dalla Federazione Svizzera, dalla Repubblica Italiana, dalla Repubblica Islamica dell’Iran, dalla Romania, dal Regno di Spagna, dalla Repubblica Federativa di Germania, dalla Repubblica Francese, dalla Repubblica d’Austria, dalla Repubblica di Slovenia e dalla Repubblica Ellenica, e sulla base del quale le autorità competenti vieteranno temporaneamente ovvero limiteranno l’ingresso e la circolazione.

Tali misure non saranno applicate nei seguenti casi:

1) il personale a bordo delle autovetture che effettuano il trasporto internazionale nei trasporti terrestri. Nel caso dei trasporti internazionali di transito del carico per via terrestre, il trasporto si limita al periodo non superiore a 12 ore dal momento dell’ingresso nel territorio della Repubblica di Serbia;
2) il personale a bordo delle navi che trasportano la merce verso uno dei porti nazionali. Nel caso della navigazione di transito sulla rotta fluviale internazionale sul territorio della Repubblica di Serbia, la medesima è limitata al periodo non superiore a 90 ore per le composizioni navali e non superiore a 60 ore per le navigazioni autonome dal momento dell’ingresso nel territorio della Repubblica di Serbia nel caso della navigazione a monte, ovvero non superiore a 72 ore per le composizioni navali e non superiore a 54 ore per le navigazioni autonome dal momento dell’ingresso nel territorio della Repubblica di Serbia nel caso della navigazione a valle;
3) il personale ferroviario dei treni che entrano nella zona delle stazioni di confine definite dagli accordi internazionali;
4) il personale a bordo degli aerei la cui destinazione finale è la Repubblica di Serbia o i quali sono in transito attraverso gli aeroporti internazionali della Repubblica di Serbia;
5) le persone autorizzate a entrare nella Repubblica di Serbia da parte dell’Autorità di lavoro del Governo composta dal Ministero della Salute, dal Ministero degli Affari Esteri, dal Ministero dell’Interno e dal Ministero dell’Edilizia, dei Trasporti e delle Infrastrutture;
6) le missioni umanitarie con l’obbligatorio accompagnamento concordato per via diplomatica.

I cittadini della Repubblica di Serbia provenienti dai paesi, ovvero dai territorio con la diffusione intensa della malattia COVID-19, ovvero dai focolai dell’epidemia sopra indicati, sono obbligati a sottoporsi all’autoisolamento per la durata di 14 giorni.

Si sottolinea che le misure di divieto si riferiscono a tutti i cittadini stranieri (e dei paesi terzi) che provengono dai paesi, ovvero dai territori con la diffusione intensa della malattia COVID-19, ovvero dai focolai dell’epidemia, sopra indicati.

Il Decreto è entrato in vigore in data odierna, 14 marzo 2020, e rimane in vigore fino a ulteriore avviso.

 

 


Print version
News
Corona virus – modifica del Decreto del Governo della Repubblica di Serbia
AVVISO IMPORTANTE
Ulteriori misure del governo della Repubblica di Serbia per prevenire la diffusione di COVID-19
Guida finanziaria per i cittadini che rientrano in Repubblica di Serbia
Elezioni parlamentari 2020. - esercizio dei diritti di voto all' estero
Visita del Console Generale Radmila Selakovic all'Ospedale pediatrico "L'Ospedale Infantile Regina Margherita" di Torino
Visita del Console Generale Radmila Selakovic presso Fondazione IRCCS - Policlinico San Matteo Ospedale di Pavia
Conferenza su "Art Brut" e "Outsider Art" di R. Serbia in "Casa dell 'Art Brut"
"L'Aperitivo Balcanico, 16.11.2019. a Torino
Giorno festivo 11. novembre 2019. - Armistizio di Compiègne
Chiesa serba a Milano ha celebrato il suo santo patrono, Santo Stefano
L’apertura della mostra "Nikola Tesla – uomo dal futuro", Milano
"A Bridge for Music" - Project of internation cooperation Genova-Belgrade
Mostra "Nikola Tesla - uomo dal futuro"
Milano Fashion Week
IL CONSOLE GENERALE DELLA REPUBBLICA DI SERBIA IN VISITA AL PAPA GIOVANNI XXIII, BERGAMO
REPUBLIC OF SERBIA - CANDIDATE FOR THE UNESCO EXECUTIVE BOARD 2019-2023
COMUNICAZIONE
Serbian Diaspora Medical Conference, Belgrade, 21-23 June 2017
Public international two-phase open competition for the design of a conceptual solution for the Zoran Đinđić Memorial at the Students Square in Belgrade
Non-paper: Why Kosovo is ineligible for membership in UNESCO?
National Day of Serbia at Expo
International competition Lingua Madre – Awarding
Cesare Vismara Posthumously Awarding
Мeeting of the Consul General of the Republic of Serbia Mr. Nebojsa Vusurovic and the Mayor of the city of Turin
News - Archive